LTBF Onlus e Ghostzip inaugurano il primo temporary shop a Riccione fino al 31 agosto

LTBF e GhostzipRoma – lunedì 25 luglio 2011. Learn To Be Free Onlus in linea con la sua mission di creare opportunità di lavoro, tutelando l’attività artigianale e il made in Italy, sostiene il progetto imprenditoriale Ghostzip, brand nato dalla geniale idea di quattro giovani imprenditori di creare accessori con un’unica cerniera lampo, giunto al suo ennesimo successo. Il primo luglio 2011 si è svolta a Riccione, presso la galleria del Palazzo dei Congressi, l’inaugurazione del primo temporary shop di Ghostzip dedicato alla moda, all’arte e alla cultura.

A fare da cornice, la collezione delle Gallerie d’Arte Rosini, con le opere dei più grandi artisti contemporanei, da Modigliani a De Chirico, da Warhol a Lodola. In questo periodo di crisi, Ghostzip, con il sostegno di LTBF Onlus, ha deciso di puntare sul made in Italy “mantenendo la produzione in Italia ha affermato Roberto Ghizzi di GZ s.r.l.- e aprendo una serie di negozi nelle principali città”. Sin dalla sua nascita, Il progetto ha coinvolto  giovani e non, per offrire loro  la possibilità di formarsi professionalmente e di diventare imprenditori, attraverso l’apertura in franchising di nuovi negozi, i cui prodotti sono di fattura prettamente artigianale, motivi principali che hanno spinto LTBF Onlus ad aderire al progetto. La mission di Ghostzip è infatti quella di fare impresa con responsabilità sociale e non perdendo di vista il vero protagonista del progetto: l’artigiano. Per maggiori informazioni è possibile consultare la pagina dei progetti di LTBF Onlus al seguente link.

 

 

Scritto da Graziana Lamesta