Traversata del Mare Adriatico: il link per ascoltare le parole dell'atleta Massimo Voltolina

Bari- mercoledì 31 agosto 2011. Massimo Voltolina da Parma non è nuovo alle grandi imprese. Cinque anni fa ha attraversato a nuoto lo stretto della Manica, senza alcun ausilio esterno. Ma l’impresa che si appresta a compiere la settimana prossima va oltre lo sport, e si tinge di amicizia e solidarietà. Coprire a nuoto gli 85 km tra Otranto e Valona significa anche sottolineare il grande legame tra Puglia e Albania, dopo la settimana dedicata al ventennale dello sbarco della Vlora. L’iniziativa è stata presentata in Comune a Bari. Un messaggio di fratellanza che sta alla base dell’idea di Learn to be free, la onlus presieduta dall’ex presidente della Camera Irene Pivetti, protagonista della presentazione insieme all’assessore allo sport del Comune di Bari, e presidente del Coni Puglia, Elio Sannicandro, che ha ricordato l’impresa analoga realizzata 30 anni fa dal barese Paolo Pinto. (Antenna Sud: il link dell'intervista).