Siglata la partnership istituzionale tra Irene Pivetti e Romolo De Stefano
 
Siglata un accordo istituzionale tra la Fondazione Ateneo Impresa, istituzione non profit che persegue finalità etiche nei campi culturali, economici, professionali, artistici e sociali per favorire la crescita e la valorizzazione dei giovani talenti, e Learn To Be Free, la Onlus nata su iniziativa di Irene Pivetti, con l’obiettivo di creare opportunità di lavoro per persone in difficoltà con particolare attenzione alle donne.

A far incontrare la Fondazione Ateneo Impresa e LTBF è stata quindi la comune sensibilità ai temi del lavoro,  dei giovani e della solidarietà sociale che caratterizza l’impegno quotidiano delle due istituzioni. I due soggetti uniscono le proprie forze e competenze per promuovere e realizzare attività sociali, culturali, di ricerca, studio, aggiornamento e divulgazione, per supportare la ricerca del lavoro da parte dei giovani e dei soggetti in difficoltà, attraverso l’offerta di strumenti innovativi di orientamento e formazione. La partnership si rivelerà utile anche per le aziende in difficoltà o in fase di start up per le quali verranno realizzate una serie di iniziative finalizzate alla creazione di reti istituzionali, economiche e sociali.

Prima tappa dell’incontro tra le due istituzioni è stata l’adesione di Irene Pivetti al Comitato d’Onore della Fondazione Ateneo Impresa che, insieme al Comitato Scientifico Culturale, coinvolge prestigiose personalità del mondo dell’economia, della cultura, dell’Università e dell’impresa come Matteo Marzotto, Presidente Enit; Pier Ugo Calzolari, Rettore Università Alma Mater Studiorum Bologna; Maurizio Costanzo, Giornalista e autore televisivo; Ferruccio De Bortoli, Direttore “Corriere Della Sera”; Carlo Sangalli, Presidente Confcommercio; Claudio Siciliotti, Presidente Consiglio Nazionale Dottori Commercialisti.
 
Tra le iniziative già portate avanti dalla Fondazione Ateneo Impresa, ricordiamo:
- “Un milione di Euro per il tuo futuro” che ha consentito di elargire oltre 300 mila euro in borse di studio e benefit che hanno permesso a giovani meritevoli di seguire percorsi di formazione avanzata e accedere al mondo del lavoro;
- “Io sono un visionario”, concorso di idee on line, lanciato all’interno della Manifestazione Visionaria 2010, 1° Brainstorming Day, attraverso il quale vengono raccolti progetti di giovani aspiranti imprenditori;
- “Adotta un giovane talento”, che ha l’obiettivo di costituire un Fondo “Job Angel”, in cui imprese, enti e istituzioni, possono interpretare una funzione di “mentoring contemporaneo”.

Numerose le iniziative promosse da Learn To Be Free Onlus, tra queste ricordiamo:
- La Bottega dello Sport, sportello informativo e di supporto per la creazione di microimprese in ambito sportivo, in collaborazione con il CONI e la Scuola Regionale dello Sport del CONI Lazio. Quattro le aree di intervento: imprenditoriale; sociale e territoriale; professionale; culturale.
- Festival delle Identità, progetto culturale e d’impresa per la valorizzazione e lo sviluppo del territorio dei comuni dell’Appennino parmense, area di grandi potenzialità economiche e sociali ma afflitta da una profonda crisi economica. Il Festival si rivolge inoltre ai giovani talenti del cinema e della narrativa, invitati a partecipare all’Identità Film festival e al Premio di Narrativa e Sceneggiatura Luigi Malerba. Le loro opere originali verranno valutate da una Giuria di altissimo livello in entrambe le sezioni;
- il progetto Gioiello Etico-Ethical Jewel, programma per la promozione della trasparenza nella filiera dei preziosi
- La Notte di San Valentino, evento di raccolta fondi per la ricostruzione di un centro sportivo a San Gregorio, piccolo comune in provincia de L’Aquila, colpito dal terremoto dell’aprile 2009. Un evento di solidarietà per aiutare i ragazzi della locale squadra di calcio a ricostruire il loro campo da gioco, che venne trasformato in tendopoli per ospitare gli sfollati.

Tra le prime iniziative frutto dell’accordo l’ipotesi di apertura di centri di orientamento e servizi per i giovani.