SPORTELLO INFORMATIVO “BOTTEGA DELLO SPORT”

 Premessa progetto

Il progetto nasce in collaborazione con la Scuola Regionale dello sport Coni Lazio per favorire lo sviluppo della microimprenditorialità in ambito sportivo con particolare attenzione alla figura dello sportivo, agevolare l’integrazione  sociale, la rivalorizzazione del territorio, e si pone come punto di unione tra domanda ed offerta formativa.

 

La “Bottega dello sport” nel dettaglio

AMBITO IMPRENDITORIALE:

  • Accrescere la microimpresa in ambito sportivo mediante una corretta informazione burocratica  a soggetti già operanti nel mondo dello sport che intendono
  1. espandere territorialmete la loro attività,
  2. ampliare il centro sportivo con nuove strutture professionali (piscine, campi da giuoco ecc),
  3. collaborare col Coni o con suoi enti di promozione.

Crescere con la pubblicità:

Dietro specifica richiesta, la bottega dello sport può creare una rete di relazioni mediante sponsorizzazione tra i partner interessati, per garantire visibilità e pubblicità.

  •  Valorizzazione della figura dello sportivo giunto al termine della sua carriera agonistica:
  1. Per non dimenticare gli atleti italiani che hanno contribuito ad incrementare gli innumerevoli record italiani, la Bottega dello sport punta a valorizzare la loro professionalità, incentivandoli ad aprire un loro centro sportivo.

AMBITO SOCIALE E TERRITORIALE

  • Si vuole dare un valido sostegno alle persone che per la prima volta si avvicinano al mondo sportivo, per cercare nella microimpresa sportiva il mezzo per contrastare l’emarginazione sociale e la disoccupazione.
  •  
  • Per riqualificare spazi urbani abbandonati e per rivalorizzare i territori degradati, la Bottega dello sport punta al recupero degli edifici obsoleti, oggettivamente adatti adatti per ospitare una nuova struttura sportiva.
  •  
  • Per non creare un sovraffollamento delle strutture sportive più diffuse, la Bottega dello sport mira a diffondere la conoscenza e la pratica di sport considerati erroneamente secondari.

AMBITO PROFESSIONALE:

La Bottega dello sport si pone come punto di raccordo tra coloro che mettono a disposizione la loro professionalità per indire corsi formnativi di alto livello e coloro che chiedono di sostenere specifici corsi formativi. In questo caso, la Bottega dello sport si impegnerà ad unire l’offerta con la domanda, trovando gli utenti interessati ai i corsi che vengono offerti, ed i professionisti più qualificati per sostenere un corso professionale richiesto.
Anche in questo caso si punta alla valorizzazione dello sportivo:

  • Alcuni sport praticati non consentono, a fine carriera, di aprire un centro sportivo privato in quanto per tramandare l’esperienza acquisita è necessaria solo una location dove tenere dei corsi formativi teorici. (si pensi agli skipper delle barche a vela)

Lo sportello informativo, si pone anche come centro di raccolta per tutti i bandi pubblici, in particolare quelli che si rivolgono al mondo sportivo, così da renderli ancora più visibili, e su richiesta, aiutare gli interessati nella loro compilazione.

AMBITO CULTURALE:

La Bottega dello sport mira ad unire il mondo culturale a quello sportivo facendosi promotore di eventi culturali, in particolare di quelli collegati al mondo sportivo; ed organizzando eventi sportivi ad hoc per accompagnare manifestazioni culturali che rientrano nell’ambito dello sport.

Il primo sportello aperto

Il primo sportello informativo è stato inaugurato presso il centro sportivo “Agapito Sbardella”, sito in località Giardinetti. (VIII Municipio)

Il progetto “Bottega dello sport” parte nel Municipio VIII di Roma (Roma delle Torri) perché con i suoi 11.335,46 ettari, è una delle aree più estese del territorio romano che maggiormente risente della carenza di punti di aggregazione e sbocchi occupazionali. A questo proposito LTBF Onlus ha ritenuto importante il suo coinvolgimento nel progetto come promotore dell’iniziativa, col fine di favorire lo sviluppo delle sue ampie potenzialità per migliorare la qualità della vita e lo sviluppo territoriale mediante la creazione di nuove forme di microimprenditorialità derivanti dal mondo sportivo.

Il progetto “Bottega dello sport” è stato presentato ufficialmente il 30 ottobre 2009 durante il workshop che ha portato alla firma dei protocolli di intesa tra LTBF Onlus, Coni Provinciale di Roma e Scuola dello Sport del Lazio, alla presenza della stampa e di Alessandro Cochi, Delegato alle Politiche sportive del Comune di Roma.

Al workshop hanno preso parte:

Irene Pivetti per LTBF Onlus,

Alessandro Cochi Delegato alle Politiche Sportive del Comune di Roma,

Angelo Dominici per il Municipio VIII di Roma,

Luigi Conte Vicepresidente della Scuola Regionale dello Sport,

Riccardo Viola Presidente del Coni Provinciale di Roma.

Lo sportello di Frosinone

Il progetto “Bottega dello Sport” è attivo anche nella Provincia di Frosinone a seguito dell’Intesa di Programma sottoscritta durante il workshop del 9 dicembre 2009, presso il Palazzo dell’Amministrazione Provinciale di Frosinone.

La Provincia, ed il Coni Provinciale di Frosinone dimostrano ancora una volta che la reciproca collaborazione tra l’Istituzione ed il mondo sportivo può rivelarsi fondamentale per la crescita del territorio, lo sviluppo imprenditoriale e quello occupazionale.

A seguito di un colloquio con il Presidente della Provincia, l’On. Antonello Iannarilli che non si è potuto trattenere a causa di impegni istituzionale, al workshop di presentazione hanno partecipato:

Irene Pivetti Presidente di LTBF Onlus,

Massimo Ruspandini Assessore allo sport, turismo e politiche giovanili della Provincia di Frosinone,

Luigi Conte Presidente del Coni Provinciale di Frosinone,

Sergio Mignardi coordinatore didattico-scientifico della Scuola dello Sport Coni Lazio.

Coordiantore della Bottega dello Sport di Frosinone è il Dott. Simone di Gennaro

 Funzionamento dello sportello informativo “Bottega dello sport” a Frosinone e nel Municipio VIII di Roma

Lo sportello è aperto al pubblico almeno 2  giorni a settimana,

ma sarà possibile usufruire dei servizi in qualsiasi momento mediante un servizio internet e mail.

Lo scopo dello sportello è:

  • raccogliere tutte le richieste del cittadino da girare agli uffici sportivi competenti associati al progetto, così da fornire al più presto una consulenza nell’ambito della microimprenditoria sportiva
     
  • indicare, a chi lo richiede, gli edifici obsoleti più adatti per essere convertiti in strutture sportive;
     
  • incentivare la diffusione e la pratica di sport ritenuti erroneamente secondari mediante un’apposita campagna pubblicitaria da effettuare sul sito internet;
     
  • raccogliere le richieste di coloro che offrono corsi di formazione e le domande di coloro che chiedono specifici corsi di formazione così da poter organizzare i corsi più richiesti, con alta professionalità;
     
  • raccogliere bandi pubblici da pubblicizzare sul sito,
     
  • promuovere eventi culturali, ed organizzare manifestazioni sportive che accompagnino eventi di alto spessore culturali, riguardanti il mondo sportivo.

Finalità

Lo sportello informativo “Bottega dello sport” intende:

  • Promuovere lo sviluppo territoriale mediante la creazione di nuove forme di microimprenditorialità derivanti dal mondo sportivo.
     
  • Contrastare la disoccupazione e l’emarginazione sociale.
     
  • Riqualificare strutture obsolete già esistenti nel territorio per riqualificare il territorio.
     
  • Diffondere ed incrementare una cultura sportiva che includa anche la figura dell’atleta diversamente abile.
     
  • Favorire la conoscenza e la pratica di sport considerati erroneamente secondari, per evitare il sovraffollamento degli impianti sportivi dotati delle strutture per gli sport più diffusi.
     
  • Pubblicizzare i bandi pubblici, in particolare dedicati al mondo sportivo, ed aiutare nella compilazione. organizzare corsi di formazione all’avanguardia, tenuti da esperti del settore, e con un pubblico davvero interessato all’argomento.
     
  • Dare la possibilità agli sportivi italiani di non lasciare mai completamente il mondo sportivo, per il quale hanno speso tutte le loro energie.
  •  

Obiettivi generali

Gli obiettivi che si vogliono raggiugere con l’apertura dello sportello informativo sono: 

  • integrazione sociale e sviluppo territoriale mediante la creazione di nuove forme di microimprenditorialità in ambito sportivo;
  •  
  • pratica di nuovi sport e di discipline considerate erroneamente secondarie;
  •  
  • supporto alle persone che per la prima volta vogliono addentrarsi nel mondo sportivo;
  •  
  • consulenza a coloro che intendono sviluppare ulteriormente la loro impresa sportiva già avviata;
  •  
  • diffusione di eventi culturali, ed organizzazione ad hoc di eventi sportivi;
  •  
  • riqulificazione di strutture già esistenti con lo scopo di rivalorizzare i territori del Municipio VIII;
  •  
  • promulgazione di bandi ed avvisi pubblici, ed aiuto nella loro compilazione.

 
Soggetti coinvolti nel progetto

  • LTBF Onlus: sviluppatore del progetto “Bottega dello sport”;
  • Municipio VIII e Provincia di Fosinone: enti promotori del progetto;
  • Coni Provinciale: tutor tecnico organizzativo;
  • Scuola dello Sport Coni del Lazio: Tutor culturale del progetto.

L’attività di promozione prevede:

  1. Pubblicità sul sito di Learn To Be Free Onlus (www.ltbf.it)
  2. Pubblicità durante gli eventi organizzati da LTBF Onlus e sul sito della web tv di Learn To be Free (www.webtobefree.it);
  3. Pubblicità sul sito del Coni Provinciale di Frosinone (www.frosinone.coni.it)
  4. Pubblicità in tutte le manifestazioni che si terranno nel Municipio VIII e nel territorio della Provincia di Frosinone;
  5. Pubblicità durante alcune manifestazioni che si terranno nei territori del Comune di Roma.